Esche naturali: la camola del miele

La camola del miele è l’esca forse più diffusa, per via della sua grande efficacia e della sua facilità di innesco rispetto al verme di terra. La si può trovare in vendita sia presso i negozi di pesca, sia nei laghetti dedicati alla pesca sportiva.
È caratterizzata de in colore molto chiaro, quasi “crema”, e raggiunge dimensioni attorno ai 15-20 mm. Come già detto è molto semplice da innescare, ma bisogna fare attenzione a non schiacciarla troppo, poiché è molto fragile e potrebbe letteralmente scoppiare. Qui sotto due esempi di innesco di camole singola e doppia.

Esche naturali: il lombrico, o verme di terra

Il lombrico, o verme di terra, è una delle esche più utilizzate nella pesca, ed il motivo è presto detto: è gratis!
Non è difficile infatti reperire tale esca nei giardini di casa, magari in seguito ad una giornata di pioggia.
Oltre alla facile reperibilità, ciò che caratterizza quest’esca è la grande efficacia, soprattutto in situazioni di acqua limpida: se innescato bene, una volta entrato in acqua il lombrico inizierà a muoversi in una “danza” che attirerà il pesce.
Unica pecca, la difficoltà nel maneggiarlo: ciò che spesso impedisce un corretto innesco è la viscidità del verme, ma con un po’ di pazienza sarà possibile utilizzarlo.