I consigli per una buona pesca: come muoversi sul fiume e sul torrente

In questa nuova serie di articoli mi occuperò di raccogliere consigli utili per le nostre giornate di pesca. Si tratta di suggerimenti che ho appreso tramite l’esperienza e le chiacchierate con altri pescatori. Buona lettura!

Come muoversi sul fiume e sul torrente

Una delle cose che reputo fondamentali nella pesca alla trota in torrente è sapersi muovere: oltre a fare attenzione al terreno accidentato tipico della rive del fiume, che potrebbe causarci cadute non prive di dolore, dobbiamo essere cauti anche a non spaventare il pesce. La trota è solita stazionare nei ricircoli creati dalla corrente con la testa rivolta a monte pronta agguantare il cibo trasportato a valle (vedi figura sotto), per cui, per evitare che il pesce ci veda, sarà meglio muoversi da valle verso monte, ossia in senso contrario rispetto a quello in cui è girata la trota. Altrettanto importante è la posizione del sole: dovremo sempre cercare di non avere il sole alle spalle, onde evitare che la trota sia spaventata dall’ombra proiettata in acqua.

come_muoversi

Fondamentale è anche sapere dove andare a cercare le nostre prede, e per fare ciò è fondamentale tenere d’occhio il fiume nei periodi di “secca”, quando i massi sono scoperti e si intravedono possibili nascondigli che le trote useranno quando l’acqua salirà di livello. Qui sotto un’esempio di dove cercare le nostre amiche trote:

dove_pescare

Visite:

(473)