I consigli per una buona pesca: occhio all’abbigliamento!

Parliamo ora di una componente molto importante per un pescatore: l’abbigliamento

Occhio all’abbigliamento!

A volte il modo in cui ci vestiamo può fare la differenza tra una buona ed una cattiva giornata di pesca. Sono molte le cose da tenere in considerazione quando ci si prepara, a cominciare dal colore, che deve essere neutro per mimetizzarsi con l’ambiente circostante, passando per la comodità e la capacità dei nostri capi di vestiario di proteggerci dal caldo e dal freddo a seconda della stagione.
Iniziamo quindi dai pantaloni: l’essenziale in questo caso è che siano comodi. Non è il caso di acquistarne di speciali andando a spendere grosse cifre per qualcosa che andrà sicuramente a sporcarsi e sgualcirsi. Ottimo se sono dotati di tasche, ciò ci permetterà di avere a portata di mano lenze, ami, forbici e tutto ciò di cui abbiamo bisogno.
E a proposito di tasche, non possiamo non parlare dell’indumento più caratteristico dei pescatori: il gilè. Va scelto leggero, che non impedisca i movimenti, con molte tasche, nelle quali ritirare, oltre all’attrezzatura, anche una mantellina impermeabile, e di colore neutro.

abbigliamento_00

La cintura ci permette di attaccare vari accessori come portaesche e guadino, ma anche certi modelli di stivali di gommma.
Questi stivali detti waders, sono acquistabili in diverse lunghezze: si va da quelli che non superano il ginocchio a quelli che arrivano fin sotto le ascelle, passando per il modello che arriva a coprire la coscia. Sono molto utili sia se si ha intenzione di entrare in acqua, sia se ci si avventura in zone ricche di vegetazione, per evitare spiacevoli incontri con creature striscianti.
Se invece si ha intenzione di praticare una pesca di movimento, sarà bene indossare comodi scarponi, possibilmente antiscivolo.

abbigliamento_01

A completare il nostro abbigliamento poi ci pensano vari accessori come cappelli ed occhiali, utili per proteggerci dai raggi del Sole in estate, oppure guanti per l’inverno, preferibilmente quei modelli che si trovano nei negozi di pesca che permettono all’occorrenza di scoprire le dita.

Visite:

(555)